I gatti ospitati al cat_dog cafe diCaneinGatto provengono tutti da abbandoni o da situazioni difficili.

Presso di noi hanno trovato una nuova casa e tanto amore, grazie alle cure dei gestori del locale e dei volontari dell’’Associazione ZampaSuZampa – une Man par Lor, che qui ha la propria sede e che si prende cura di tanti altri gatti e cani accolti, in attesa di adozione, dagli stessi volontari.

I nostri gatti sono felici di farsi accarezzare e coccolare, di giocare con grandi e piccini, ma non deve essere loro imposto, I felini, per natura, sono schivi e talvolta preferiscono stare in disparte.

Siamo certi che allieteranno la Vostra pausa caffè o il Vostro aperitivo, magari accoccolandosi sulle Vostre ginocchia e facendo le fusa.

Vi raccontiamo qui le loro storie.

Nel locale non troverete però tutti i gatti di cui leggerete la storia.

Alcuni non si sono trovati a proprio agio con tanta gente e così abbiamo trovato loro una nuova famiglia, ma ci fa comunque piacere ricordali.

Flower detta Flo

Persiana, ex fattrice poi sterilizzata, ha vissuto serenamente la sua vecchiaia qui con noi. Sorda, quasi cieca e con gravi problemi agli occhi. A causa dell’età e dei problemi di salute non si lavava, anche se pensa di farlo: non era infatti raro vederla mentre con la zampetta cerca di lavarsi il musetto. Per motivi igienici veniva lavata e tosata regolarmente. Nel 2017 ha attraversato il ponte e ha raggiunto la sua amica di sempre, Molletta. Cara Flo, non ti dimenticheremo mai.

Molletta

È stata e sarà sempre la nostra mascotte. Trovata durante un violento temporale, pesava solo 300 gr., aveva una zampetta lacerata e spezzata in più punti, gli occhi quasi sigillati e respirava a fatica. È stata curata a lungo: il primo mese lo ha trascorso dentro la tasca del camice da lavoro in toelettatura, così da sentire sempre calore come in una marsupio terapia, assumendo farmaci ad ogni ora. La zampetta irrecuperabile le è stata amputata a tre mesi e mezzo. Lo scorso luglio ci ha lasciati, ma per 4 anni è stata un grande esempio di voglia di vivere, vivacissima, in un corpicino fragile e menomato di neppure 3 kg. Sarà sempre nei nostri cuori.

Primo

PRIMO (classe 2015)
Abbandonato in una colonia felina a Udine, si è notato subito che era un gatto di casa.
Recuperato da una volontaria, è stato castrato e portato da noi. Nonostante stessimo ancora ultimando i lavori del locale, gironzolava tranquillo tra gli scatoloni e seguiva le operazioni dall’alto della passerella. Era talmente a proprio agio che adottarlo è stato spontaneo. Il nome è venuto da sé …

Pagliaccetto

PAGLIACCETTO (classe 2016)
Quando è arrivata, questa piccolina aveva tutti i possibili parassiti del gatto. Il pelo sembrava bruciato e non se ne capiva nemmeno il colore. Sottopeso, apatica, depressa, aveva quasi rinunciato a vivere, ma iniziate le terapie si è subito ripresa. Aveva trovato casa, ma poco prima di partire per la sua nuova vita altri parassiti hanno invaso il suo corpicino richiedendo ulteriori cure. È stata con noi per molto tempo, la sua salute sarà sempre precaria, ma oggi ha trovato una famiglia che si prende cura di lei con amore.

Mamy e Rebecca

MAMY e REBECCA (classe 2014 e 2015)

Mamma e figlia dagli splendidi occhi blu.
Abbandonate dalla famiglia, i volontari ai quali sono state consegnate non
potevano prendersene cura e noi ci siamo offerti di aiutarli, con l’intenzione di trovare un’adozione di coppia, essendo unitissime.
Non trovando una famiglia disposta ad accogliere due gatte già grandi, le abbiamo tenute con noi.
Dopo i primi giorni di smarrimento si sono ambientate benissimo.
Molto intelligenti, sono leggermente diffidenti, soprattutto Rebecca, ma sanno come farsi amare da tutti.

Leonida

LEONIDA (classe 2010)

La padrona ce lo ha portato assieme ad altri due gatti, dando motivazioni vaghe.
Aveva trovato casa, come i suoi fratelli, ma, più sensibile degli altri, non è riuscito ad ambientarsi.
Sprattutto di notte, piangeva disperato e così ci è stato riportato, per ben due volte.
I primi tempi, stordito dai tanti cambiamenti e dalla mancanza dei fratelli, restava nascosto nel punto più irraggiungibile del bar, poi ha iniziato a giocare, a fare le sfilate per gli astanti in adorazione, a mangiare, a socializzare: a vivere di nuovo.
Il bar sarà sempre casa sua, se lo desidera.

Sfigatta

SFIGATTA (classe 2015)

Gatta randagia catturata con la gabbia trappola a San Vito di Fagagna.
Da subito è sembrata una “ienetta”, ma abbiamo scoperto che era un’intolleranza alimentare a cagionarle quello stato di malessere. Ha legato molto con Primo: spesso li trovavamo abbracciati nella cesta o che dormivano assieme sul divano.
Con il tempo la sua voglia di libertà ha prevalso ed è diventata insofferente, così abbiamo deciso di affidarla alle amorevoli cure della volontaria Stefania: dalle foto che ci manda Sfigatta sembra rinata!

Pilù

PILÙ (classe 2014)

La sua mamma umana le era molto affezionata, ma con il tempo ha sviluppato una grave forma di allergia e non ha più potuto tenerla con sé. Ci ha contattato chiedendo di tenere Pilù qui, così da mantenere un contatto con lei tramite le foto su FB e le amiche che frequentano il locale. Pilù però non si è ambientata e ora è stata adottata dalla mamma di una volontaria.

Gandalf

GANDALF (classe 2005)

Norvegese delle foreste con pedigree, è stato abbandonato dai padroni assieme alla “moglie” e al figlio.
Una cataratta agli occhi lo debilitava molto, ma grazie alle cure del nostro veterinario di fiducia è notevolmente migliorato.
Unico dei tre ad essersi ambientato in bar, ha oggi trovato una famiglia che si prende amorevolmente cura di lui.

Micetti

MICETTI (classe 2014)

Questa bellissima e affettuosissima gattina dal pelo lungo è stata trovata in un bidone delle immondizie a Majano, che aveva solo 20 giorni.
Non è in adozione. È infatti di Alexandra, la figlia della titolare, che ha deciso di portarla qualche volta in bar per non lasciarla troppe ore sola a casa.
Tra le coccole della sua padrona e dei clienti e i giochi con gli altri gatti, Micetti è oggi super amata, oltre a essere la principessina del locale quando viene a trovarci …

Sole e Luna

SOLE e LUNA (classe 2016)

Sole, soprannominata Frangetta, e la sorella Luna sono due dolcissime e inseparabili micette.
Nate in una colonia felina, sono rimaste diversi mesi in gabbia prima di venir accolte in casa da diversi volontari, senza però trovare una famiglia disposta ad adottarle assieme.
Inizialmente timide e diffidenti, si sono ambientate talmente bene qui da noi, che abbiamo deciso di non darle in adozione.

Diana

Diana (classe 2017)

Questa bellissima gattina è stata abbandonata nel pordenonese e non ha trovato adozione perché considerata troppo grande.
L’abbiamo accolta nel nostro locale con la speranza che qualcuno si innamori di lei e la porti in una bella casetta.
È una gattina molto delicata, che non può restare all’aperto.

Naomi

Naomi (classe 2001)

A 16 anni Naomi è rimasta sola, dopo la morte della sua padrona.

Per tre lunghi mesi è rimasta nell’appartamento in cui ha vissuto tutta la vita, poi l’abbiamo accolta noi e dopo poco tempo è successo un piccolo miracolo: la signora Irene, una fantastica nonnina di 90 anni ha deciso di adottarla ridandole così la felicità e l’amore di una famiglia.

Duca e Nerina

Duca e Nerina (classe 2012)

Duca (il bianco) e Nerina (la nera) sono due bellissimi gatti razza angora, provenienti da un allevamento.

Hanno sempre vissuto chiusi in gabbia.

Recuperati da alcuni volontari sono stati sterilizzati e maldestramente tosati.

Non trovando adozioni abbiamo deciso di prendercene cura noi: nel giro di poco Duca ha trovato una famiglia e alcune settimane dopo anche per Nerina si sono aperte le porte di una bella casa.